cos’è malacopia

malacopia è un autore collettivo (tante penne, una sola scrittura), che produce contenuti, li declina e li comunica in maniera crossmediale. È un laboratorio permanente per conoscere e confrontarsi con le tendenze, le novità, i gusti nella creatività e nella comunicazione.

Il nostro obiettivo è creare ponti digitali tra diverse forme di comunicazione e generazioni differenti. Usando linguaggi digitali, facciamo incontrare stili, persone e culture.

malacopia ha scelto fin dal nome di porre lo sguardo sul gesto (e sul gusto) creativo. La nostra attenzione si rivolge all’intero processo che va dall’ideazione alla realizzazione di un progetto.

I progetti malacopia puntano sulla narrazione.

Raccontiamo storie con uno stile dinamico, fresco, di facile lettura. Il nostro tono è ironico, arguto, tagliente, a tratti anche scorretto. Le trame si addentrano nei territori del surreale e del fantastico ma aspirano, sempre e comunque, ad illuminare con uno sguardo “nuovo” il quotidiano. La leggerezza è per noi un must. malacopia ama il lavoro di squadra per individuare insieme i percorsi più efficaci e realizzarli al meglio.

Lo sviluppo dei progetti malacopia è per sua natura crossmediale. Le nostre storie sono pensate per crescere ed essere completate grazie all’interazione di media differenti. Dalla letteratura al cinema, dal fumetto alla serie web, dalla scrittura teatrale ai video su youtube.

com’è malacopia

storytelling 98%
comunicazione multimediale 90%
creazione di contenuti 87%
strategie web 84%

conosciamoci

Marco Melluso
Marco Melluso
coordinatore

Ha vissuto finora metà della sua vita ma ha già scritto diverse storie, molto diverse tra loro.
La prima storia ha come protagonista un adolescente che sogna Broadway mentre recita Romeo e Giulietta.
Nella seconda e nella terza storia, che procedono parallele, si trova contemporaneamente avvocato senza convinzione e docente universitario, naturalmente precario, con molta passione ma poche prospettive.
Si riscrive da capo nella quarta storia e interpreta il ruolo di un autore di teatro e di cinema.
La quinta storia non ce l’ha, la sta ancora pensando. Appena trova la trama, la scrive.

Diego Schiavo
Diego Schiavo
autore

Sound designer e autore teatrale.
Si perde nel suono delle parole, anche quelle non dette o ancora da dire.
Così ha deciso di progettare e creare il suono di oggetti, spazi, installazioni, video e di scrivere commedie per il teatro ed il cinema.
Ha collaborato con Peter Greenaway, Giuseppe Bertolucci, Giorgio Diritti, Davide Ferrario, Vasco Rossi, Lucio Dalla, Lella Costa, il centro Tempo Reale di Luciano Berio, il Politecnico di Milano.

Carmine Vitolla
Carmine Vitolla
web master
Web e visual designer specializzato nella comunicazione e diffusione del prodotto. Applica soluzioni che spaziano dal mondo open source ai software proprietari nell’ambito del multimediale. Crede nella forza della comunicazione visiva per centrare gli obiettivi dei fini preposti. E’ l’ingegnere di malacopia: tramuta in web ogni desiderio del gruppo.
Sissa Franceschelli
Sissa Franceschelli
autore

Architetto per vocazione e scrittrice per caso, più che altro per necessità.

Ama la progettazione a trecentosessantagradi: usa le forme, i colori, le parole e – spesso – gli attrezzi da cucina. Cura l’immagine dei luoghi e degli spazi, reali e virtuali. Da piccola organizzava tornei di costruzioni realizzate in mattoncini di lego. E’ totalmente priva di pollice verde, in compenso scrive articoli un po’ qui e un po’ là.

Andrea Meli
Andrea Meli
autore

La sua vita si può raccontare elencando i sogni che non ha realizzato.
Non è diventato un cantante (si vergogna troppo); non è diventato uno scrittore famoso (pare che tutte le linee editoriali facciano parte di un altro piano); non è diventato muscoloso (colpa del gelato).
A conti fatti, le mete che si è prefisso si accontenta di intravederle, piuttosto che toccarle. Probabilmente perché, scava scava, ha una passione che è più forte di tutte le altre: spiare.

Licia Ambu
Licia Ambu
autore

Le uniche costanti della sua vita sono scrivere, leggere e assumere pesanti dosi di caffè. Fa un lavoro che non sa spiegare, la narrativa è la sua unica religione e cambia spesso idea. Sta scrivendo questa biografia in terza persona alle tre e diciotto di un giorno di primavera con lo smalto rosso, cose che per un solo minuto le sembrano parecchie certezze.

Enrico Muzzi
Enrico Muzzi
autore

regista cinematografico / direttore della fotografia e sceneggiatore. Sempre a cavallo tra Italia e Stai Uniti, vince con il suo ultimo film “L’incognita” numerosi premi internazionali, tra cui “Best in Show” al New York Dénouement Film Festival. Ha collaborato, tra gli altri, con la New York Film Academy e l’attore Danny Aiello. I suoi lavori sono stati trasmessi sui principali network nazionali (Sky, Mediaset). Collabora con il CICAP di Piero Angela per la realizzazione di una serie TV dedicata alla divulgazione scientifica.
È attualmente impegnato nella pre-produzione di un progetto filmico che lo vede affrontare il tema del bullismo nella scuole americane.

i malabloggers

Il mondo malacopia è animato da tutti i nostri malablogger: nella sezione “blog” trovate i loro nomi e le loro bio sotto ogni articolo.

Ma se volete conoscerli meglio e subito eccoli qui!

Stefano MarcelliniSilvia FranceschelliRossana ConteNicole PilottoMartina Del CastelloMarina PagliuzzaMaria Teresa ScorzoniMarcantonio PosaLuciano ManzaliniLorenzo ZampieriLaura NaimoliIrene SpadaroIda MatareseGianni RessiGianluca AtenaFranz IariaFrancesco CastiglioneFrancesco BerselliniFederico BennaChiara "Chiappa" LazzaroChiara Di MartinoCarmine VitollaAndrea MeliAndrea LeddaAlessandro Brusa

i nostri amici